Pagamenti informatici della PA.

E' importante ricordare che il CAD. le lineee guida sui pagamenti informatici ed il piano triennale danno come scadenza quella del 31/12/2017 per l'abilitazione al nodo SPC-PAGOPA . stralcio articolo 5 del D.Lgs 82/05 Art. 5 (Effettuazione di pagamenti con modalita' informatiche). ((1. I soggetti di cui all'articolo 2, comma 2, sono obbligati ad accettare, tramite la piattaforma di cui al comma 2, i pagamenti spettanti a qualsiasi titolo attraverso sistemi di pagamento elettronico, ivi inclusi, per i micro-pagamenti, quelli basati sull'uso del credito telefonico. Resta ferma la possibilita' di accettare anche altre…continue reading →

Qualche anticipazione sul CAD 6.0

"È vero che talvolta occorre cambiare qualche legge. Ma il caso è raro; e quando avviene, bisogna ritoccarle con mano tremante: con tanta solennità e con tante precauzioni che il popolo debba concluderne che le leggi sono veramente sante; e soprattutto con tanta chiarezza che nessuno possa dire di non averle capite. (Montesquieu)" L'8 settembre ultimo è stata depositata per l'ultima lettura la normativa "correttivo al CAD", quindi siamo a quota 6. Le maggiori novità riguardano : Poteri regolatori dell'AgID ( potrà emanare soft-law, regolamenti, cfr ll.gg. ANAC) Attuazione  immediata del domicilio digitale…continue reading →

Sicurezza Informatica

Riporto le raccomandazioni di CERT-PA La campagna di infezione ransomware “WannaCry (link is external)” ha contaminato negli ultimi due giorni circa 99 paesi e oltre 200.000 sistemi Windows che risultano compromessi, danneggiando aziende telefoniche, ospedali e strutture sanitarie. L’Agenzia per l’Italia digitale ha pubblicato - attraverso CERT-PA e in vista della ripresa lavorativa di lunedì - le linea guida per mitigare gli effetti (link is external)dannosi e per la riaccensione delle macchine. Nel documento, sono riportate una serie di azioni che possono essere assunte per mitigare l’impatto della campagna, soprattutto cercando di evitare…continue reading →

Mezza proroga

Ho chiamato l'articolo mezza proroga giusto per attirare l'attenzione. La fretta all'edeguamento dei sistemi informativi ed informatici  data dai player è del tutto infondata, anzi ad avviso dello scrivente ( che legge le norme e non è della scuola della SUPERCAZZOLA ) può essere controproducente, infatti il D.Lgs 179/16 ( NUOVO CAD) all'articolo 61 "consiglia" di sorvolare le norme tecniche sulla formazione di cui il DPCM 13/11/14. Inoltre essendo il file conservato del protocollo , esso stesso un file formato con regole tecniche, chiunque ancora non si è adeguato ha un'ultima chance per…continue reading →

Linee guida AGID. Pubblicazione

Sono state pubblicate le prime linee guida volute dall'Agid e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Queste LLGG sono state sviluppate nell'ambito del FORUM SULLA CONSERVAZIONE DIGITALE del quale sono membro. LE prime indcazioni rguardano : * Titolario di classificazione per il protocollo della PA * Redazione di linee guida sulla pubblicità legale dei documenti e sulla conservazione dei siti web delle PA ( dove io sono co-firmatario) GLi argomenti sono di estrema attualità e strategici per l'attuazione del regolamento eIDAS, il DPCM 13/12/13 e 13/11/14, nonchè del nuovo prossimo CAD. Invito tutte…continue reading →

eIDAS

Oggi 1 Luglio 2016 , entra in vigore il Regolamento UE 910/2014, c.d. eIDAS, che tutti gli stati membri dell'Europa di fatto hanno già recepito in materia di identificazione elettronica e servizi fiduciari per le transazioni elettroniche e firme elettroniche. Per quanto concerne l'Italia, il nuovo codice dell'amministrazione digitale CAD, che dovrà provvedere appunto a chiarire alcuni aspetti del Regolamento eIDAS in seno soprattutto al sigillo elettronico, la definizione di documento informatico e valore probatorio delle firme elettroniche e altro, è attualmente allo studio delle Camere anche se circola in rete già la…continue reading →

Obiettivi di accessibilità per il 2016. Il DL 179/2012.

Si ripresenta la scadenza contenuta nell'articolo 9 comma 7 del DL 279/12   ". Entro il 31 marzo di ogni anno, le amministrazioni pubbliche di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, pubblicano nel proprio sito web, gli obiettivi di accessibilita' per l'anno corrente ((e lo stato di attuazione del "piano per l'utilizzo del telelavoro" nella propria organizzazione, in cui identificano le modalita' di realizzazione e le eventuali attivita' per cui non e' possibile l'utilizzo del telelavoro. La redazione del piano in prima versione deve essere effettuata…continue reading →

La novità più bella del nuovo CAD, ormai alle porte.

Come ben sapete siamo ormai ad uno svolta ( anche se non è vero che ci sarà lo switch - off ), il testo all'esame ed in dirittura di arrivo del nuovo CAD introduce nel digitale una figura già esistente nell'articolo 25 della L. 241/90 , quella  dell'   ombudsman , l'uomo che funge da tramite. E' stata istituita la figura del DIFENSORE CIVICO DIGITALE, questa è la vera svolta. Questa è solo la prima pillola della riforma che ci vede coivolti, che il DIGITALE SIA CON VOI !!!!!!!!!!!!!!!!!!continue reading →

GRAZIE A VOI TUTTI.

Ritengo doveroso ringraziare voi tutti , infatti è merito dei vostri quesiti e delle vostre richieste se nel tempo ho approfondito alcune scienze e norme non molto note e di "nicchia". Dopo qualche anno sono stato scelto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall'Agenzia per l'Italia Digitale come membro del FORUM SULLA CONSERVAZIONE DIGITALE  e messo  nel gruppo di lavoro " per la redazione di linee guida sulla pubblicità legale dei docuemnti e sulla conservazione dei siti web della PA".   Grazie. infinitamente grazie.continue reading →