Il DL 179/2012 ( crescita bis) ha modificato a partire dal 01/01/2013 il comma 13 dell’articolo 11 del codice dei contratti in questo modo

“ Il contratto  e’  stipulato,  a  pena  di  nullita’,  con  atto

pubblico  notarile  informatico,  ovvero,  in  modalita’  elettronica

secondo le norme vigenti per ciascuna stazione appaltante,  in  forma

pubblica    amministrativa    a    cura    dell’Ufficiale     rogante

dell’amministrazione aggiudicatrice  o  mediante  scrittura  privata.”

Approfondiamo la stipula del contratto ( rientrano solo le fattispecie del D.Lgs 163/06 e non i contratti tutti del codice civile) stipulato per atto pubblico amministrativo.

 

Il chairman è l’ufficiale rogante che:

 

  • Redige l’atto con un qualsiasi word processor
  • Dà lettura dell’atto senza stamparlo, direttamente dall’ schermo
  • Apporta tutte le modifiche ritenute necessarie dalle parti sempre nel rispetto della norma
  • Cristalizza il documento convertendolo in formato PDF/A 1/A
  • Fa firmare digitalmente l’atto alle parti verificando con un software la validità delle firme ( il software per la validità delle firme è lo stesso utilizzato per l’apporto delle firme, c’è una funzione a parte ), riporto appresso lo screenshot di arubasign, ma lo stesso discorso vale anche per Fileprotector e Dike ( tutti software validi e gratuiti)

 

 

In alternativa la firma può essere controllata on line, a titolo d’esempio a questi url :

https://www.firma.infocert.it/utenti/verifica.php
http://vol.ca.notariato.it/

https://postecert.poste.it/verificatore/service?type=0

http://portal.andxor.it/vol/

 

  • Appone la formula di rito

    “IO UFFICIALE ROGANTE, HO RICEVUTO QUESTO ATTO REDATTO DA PERSONA DI MIA FIDUCIA COMPOSTO DA N.___PAGINE A VIDEO, AB ORIGINE EDITATO CON STRUMENTI ELETTRONICI, DOPO AVERNE DATO LETTURA ALLE PARTI, QUESTE HANNO RICONOSCIUTO L’ATTO CONFORME ED ADERENTE ALLE LORO VOLONTA’, IN PROVA DI QUANTO DETTO APPONGONO DIGITALEMNTE LE LORO FIRME DIGITALISOTTOSCRIVENDOLO IN MIA PRESENZA AI SENSI DEL’ARTICOLO 24 DEL d.lgs 82/05.
    DI SEGUITO LE FIRMA LE VERIFICHE SONO AVVENUTE COME DA dpcm 22.02.2013 ART 14. IN PRESENZA DELLE PARTI, IO ________________________, IN QUALITA’ DI UFFICIALE ROGANTE HO SIGILALTO L’ATTO CON L’APPOSIZIONE DELLA MIA FIRMA DIGITALE”.

 

 

 

 

LA QUESTIONE ALLEGATI.

E’ inutile cercare di dare definizione agli allegati da inserire ai contratti, questi sono disciplinati dall’articolo 137 del DPR 207/10 :

 

  Art. 137 
 
Documenti facenti parte integrante del contratto
(art.110, d.P.R. n. 554/1999)

“ Sono parte integrante del contratto, e devono in  esso  essere

richiamati:

a) il capitolato generale, se menzionato nel bando o nell’invito;

b) il capitolato speciale;

c) gli elaborati grafici progettuali e le relazioni;

d) l’elenco dei prezzi unitari;

e) i piani di sicurezza previsti dall’articolo 131 del codice;

f) il cronoprogramma;

g) le polizze di garanzia.

2. Sono esclusi dal contratto  tutti  gli  elaborati  progettuali

diversi da quelli elencati al comma 1.

3. I documenti elencati al  comma  1  possono  anche  non  essere

materialmente allegati, fatto salvo il capitolato speciale e l’elenco

prezzi  unitari,  purche’  conservati  dalla  stazione  appaltante  e

controfirmati dai contraenti.

4.  In  relazione  alla  tipologia  di  opera  e  al  livello  di

progettazione posto a  base  di  gara,  possono  essere  allegati  al

contratto ulteriori documenti, dichiarati nel bando o  nella  lettera

di invito, diversi dagli elaborati progettuali. “

 
 NOTE OPERATIVE :
Occorre evidentemente un lavoro prodromico soprattutto per quanto riguarda la preparazione e la predisposizione di una stazione informatica adatta, vediamo nel dettaglio :
·         Ovviamente la firma digitale delle parti ( contraenti ed ufficiale rogante)
·         Marche temporali ( si acquistano, tra gli altri da INFOCERT, ARUBA, POSTACERT etc, in estrema sintesi da tutti coloro che emettono firma digitale e PEC)
·         Abilitazione per Pubblici Ufficiali ai servizi telematici dell’AdE area regis   trazione atti :


 
https://sister.agenziaentrate.gov.it/Main/SceltaServizioAccesso.do?tipo=PG
·         Scaricare ed installare il software UniMod dell’AdE da questo link :

http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/home/cosadevifare/aggiornare+dati+catastali+e+ipotecari/adempimento+unico+telematico+generico/adempimento+unico+telematico+istituzioni/sw+adempimento+unico+telematico+istituzioni
Con questo è anche possibile il versamento dell’imposta di registro e dell’imposta di bollo.
·         Installare se non già in possesso un software per la conversione del file nel formato PDF/A ver 1/A, io consiglio Openoffice, gratuito con ottima gestione delle revisioni.
 
FASE OPERATIVA 1 : Creazione del PLICO digitale.
·         Una volta firmato il contratto tra le parti, e dopo aver apposto il formulario di rito deve essere avviato il processo di protocollazione  a norma del DPR 131/86
·         Apposizione di marca temporale ( si utilizza lo stesso software di firma, le marche si acquistano separatamente al costo di pochi euro)
·         Creare un PLICO in UNIMOD 
·         Firmare il Plico in UNIMOD
·         Inviare il plico UNIMOD attraverso SISTER dell’AdE
·         Associare la ricevuta di trasmissione e di registrazione al contratto
·         Indicare  sempre a norma del DPR 131/86 l’avvenuta registrazione.
 
Ora più nel dettaglio scopriremo l’utilizzo di UNIMOD e di SISTER.
 
1)  Solo per il primo avvio verrà chiesto di popolare l’anagrafica del rogante come altro pubblico ufficiale oltre che inserire i dati per l’addebito in tesoreria.
2)  Inserire i dati in file-nuovo-plico
3)  DA questo punto occorre seguire la procedura che pur sembrando complessa in realtà non fa altro che richiamare tutto il lavoro preparatorio eseguito.
 
Saluti.
Nei prossimi giorni comunque tratteremol'approfondimento dal punto 3 in poi.

registrazione_telematica_contratti.docx
mod4T_richiesta_servizi_telematici_pubb_ufficiali.pdf

Print Friendly, PDF & Email
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento