Diverse pubbliche amministrazioni, basandosi su direttive provenienti dal proprio Ministero stanno chiedendo un nuovo invio delle fatture emesse prima del 06/06/2014 in formato elettronico.

Queste indicazioni ( in particolare ddel MIUR) sono completamente errate, anzi invitano ad effettuare un reato tributario ( spostando in avanti il tempo in cui lo stato riceve l’iva di comepetenza) .

Vi allego la circolare interpretativa ( superflua, sarebbe bastato leggere la norma).

 

 

 

2014_03_31_Circolare_FE.pdf

Print Friendly, PDF & Email
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento