Una delle fasi fondamentali per le procedure ( e per ogni altrà attività discrezionale o dovuta ) è l’atto “determinante” la volontà di svolgere un’azione.

Si dice in giro che il nuovo codice ha inserito la determina a contrarre nelle fasi “negoziali” .
Ovviamente è un falso, la determina come anche nel previdente codice non è atto proprio della procedura degli acquisti ma semplicemente un atto infraprocedimentale di indirizzo, come, per intenderci , è scritto chiarmaente all’articolo all’articolo 32 comma 2 del 50/16 e che riporto :

“2. Prima dell’avvio delle procedure di affidamento dei contratti pubblici, le stazioni appaltanti, in conformita’ ai propri ordinamenti, decretano o determinano di contrarre, individuando gli elementi essenziali del contratto e i criteri di selezione degli operatori economici e delle offerte.” .

Evidentemente non è solo un problema “squisitamente” dottrinale ma prevalentemente operativo, giusto per non far nascere confusione cogli strumenti deflattivi dell’opposizione .

Detto questo ricordo che l’unica norma che richiama i contenuti minimi della determina a contrarre è il TUEL, in particolare l’articolo 192 del D.Lgs 267/00 recita che :

1.  La  stipulazione  dei contratti deve essere preceduta da apposita determinazione del responsabile del procedimento di spesa indicante:    a) il fine che con il contratto si intende perseguire;    b)  l'oggetto  del  contratto, la sua forma e le clausole ritenute essenziali;    c)   le   modalita'   di   scelta  del  contraente  ammesse  dalle disposizioni   vigenti   in  materia  di  contratti  delle  pubbliche amministrazioni e le ragioni che ne sono alla base. 2.  Si applicano, in ogni caso, le procedure previste dalla normativa della  Unione  europea  recepita  o comunque vigente nell'ordinamento giuridico italiano.

-----------------------------------------------------------------

Affidamento diretto D.Lgs 50/2016.


Una determina potrebbe essere :
Vista l'esigenza di soddisfare il seguente interesse pubblico___________________
Si determina di avviare l'acquisto del bene "XJHKJHJH" che dovrà essere consegnato ed installato ......
Si affida direttaemnte ai sensi dell'articolo 36 comma 2 lett a del a con la seguente motivazione " unico concorrente sul mercato di riferimento (opp) da confronto informale con cataloghi, preventivi etc"
Si garantisce il rispetto dei principi di cui all'articolo 30 del D.Lgs 50/2016
E' fatta salva la verificazione dei requisiti di ordine generale di cui l'articolo 80 del D.Lgs 50/16

1. La stipulazione dei contratti deve essere preceduta da apposita determinazione del responsabile del procedimento di spesa indicante: a) il fine che con il contratto si intende perseguire; b) l’oggetto del contratto, la sua forma e le clausole ritenute essenziali; c) le modalita’ di scelta del contraente ammesse dalle disposizioni vigenti in materia di contratti delle pubbliche amministrazioni e le ragioni che ne sono alla base. 2. Si applicano, in ogni caso, le procedure previste dalla normativa della Unione europea recepita o comunque vigente nell’ordinamento giuridico italiano.
2. Prima dell’avvio delle procedure di affidamento dei contratti pubblici, le stazioni appaltanti, in conformita’ ai propri ordinamenti, decretano o determinano di contrarre, individuando gli elementi essenziali del contratto e i criteri di selezione degli operatori economici e delle offerte.
Prima dell’avvio delle procedure di affidamento dei contratti pubblici, le stazioni appaltanti, in conformita’ ai propri ordinamenti, decretano o determinano di contrarre, individuando gli elementi essenziali del contratto e i criteri di selezione degli operatori economici e delle offerte.
Print Friendly, PDF & Email
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento