In seguito alle ispezioni finalizzate all’applicazione del D.lgs 231/07 ( antiriciclaggio) ricordo che l’adempimento consiste non solo nell’impostare il software ai limiti numerari imposti dalle diverse norme che si sono succedute ma occorre:

– Valutare il rischio derivante dalla matrice cliente-operazione-incarico

– Istituire l’archivio antiriciclaggio

– Istituire il fascicolo della clientela

– Fare la formazione “obbligatoria e continua”

– Fare le comunicazioni all’UIF ed all’ADE

 

Queste operazioni possono essere esternalizzate, per una quotazione telefonatemi.

Print Friendly, PDF & Email
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento