L’Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per il versamento, mediante i modelli F24 ed F24 Enti pubblici, dell’IVA dovuta dalle pubbliche amministrazioni a seguito di scissione dei pagamenti – c.d. split payment. In particolare, il versamento deve essere effettuato mediante modello F24 EP per le amministrazioni titolari di conti presso la Banca d’Italia, mediante versamento unificato per i soggetti che non sono titolari di conti presso la Banca d’Italia, ma sono autorizzati a detenere un conto corrente presso una banca convenzionata con l’Agenzia delle Entrate ovvero presso Poste italiane.

In tema di split payment, il D.M. 23 gennaio 2015 ha stabilito le modalità che la PA deve seguire per il versamento dell’IVA. In particolare, il pagamento all’Erario deve avvenire, senza che possa beneficiarsi della compensazione orizzontale con crediti di altre imposte, utilizzando un apposito codice tributo:
– per le amministrazioni titolari di conti presso la Banca d’Italia, mediante modello “F24 Enti pubblici”;
– mediante versamento unificato ex art. 17, D.Lgs. n. 241/1997, per i soggetti che non sono titolari di conti presso la Banca d’Italia, ma sono autorizzati a detenere un conto corrente presso una banca convenzionata con l’Agenzia delle Entrate ovvero presso Poste italiane;
– direttamente all’entrata del bilancio dello Stato con imputazione ad un articolo di nuova istituzione del capitolo 1203, per gli altri soggetti.

Per consentire il versamento, mediante il modello F24 Enti pubblici, dell’IVA dovuta dalle PP.AA. a seguito dello split payment, la risoluzione n. 15/E del 2015 ha istituito il codice tributo:
– 620E – IVA dovuta dalle PP.AA.- Scissione dei pagamenti – art. 17-ter del DPR n. 633/1972

Ora ci tengo a precisare che parte relativa ALL’IMPOSTA la PA è debitrice verso l’erario ( per l’appunto sezione F ), quindi tutti i versamenti IVA fatti oltre al sedici del mese successivo al pagamento al fornitore devono essere sottoposti al c.d. ravvedimento operoso, strumento del quale però mancano ancora i codici tributo.

VI allego un foglio excel da utilizzare fin quando non ci saranno gli adeguamenti ai sistemi contabili, l’us è semplice ed intuitivo, calcola il rigo con codice 620E per l’F24EP.

 

f24split.xls

Print Friendly, PDF & Email
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento