Nuove funzionalità sulla piattaforma telematica certificazionecrediti.mef.gov.it.

( in allegato versione PDF)

Tutti ormai sappiamo che è in vigore il regime della scissione dei pagamenti come introdotto dall’articolo 17 ter del DPR 633/72.

La piattaforma del MEF, aveva qualche pecca nella gestione della scissione, ora con la nuova “release” ci sono delle utili migliorie, vediamole :

  1. Possibilità di convertire la fattura erroneamente emessa dal fornitore senza l’articolo 17 ter del DPR 633/72, occorre andare in FATTURE – RICERA FATTURA e cliccare sul simbolo ,  poi su modifica ed il documento sarà conforme ed aderente alla norma sulla scissione dei pagamenti. Questa operazione è possibile solo quando non è stata effettuata nessuna lavorazione di contabilizzazione e/o di pagamento, quindi la fattura deve essere nello status “RICEVUTA”. Qualora ci fossero state lavorazioni occorre attraverso il menu FATTURE utilizzare le procedure di :STORNO CONTABILIZZAZIONE.
  2. Nella contabilizzazione della fattura in regime di scissione, ora con la nuova procedura, non occorre più effettuare la doppia scrittura contabile, quella di messa in liquidazione per l’imponibile e di sospensione per il conto erario ( causale SPLIT PAYMENT).
  3. I pagamenti, in forza dell’introduzione delle funzionalità dei punti 1  e 2, vengono ora meglio gestiti dall’operatività della scelta nel menu FATTURE della funzione PAGAMENTO/STORNO che comprende:
    – Interrogazione al conto erario c/IVA
    – Pagamenti e storni debiti commerciali
    – Pagamenti e storni debiti c/IVA.

 

 

Nuove_funzionalit_sulla_piattaforma_telematica_certificazionecrediti.pdf

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento