Il CLOUD NELLA PA.

Il CAD, I PIANI TRIENNALI DELL’INFORMATICA, Le leggi di stabilità spingono da anni ad attuare il concetto del CLOUD FIRST, prova empirica è l’articolo 68 del CAD

Art. 68.

Analisi comparativa delle soluzioni

1. Le pubbliche amministrazioni acquisiscono programmi informatici o parti di essi nel rispetto dei principi di economicita’ e di efficienza, tutela degli investimenti, riuso e neutralita’ tecnologica, a seguito di una valutazione comparativa di tipo tecnico ed economico tra le seguenti soluzioni disponibili sul mercato:

a) software sviluppato per conto della pubblica amministrazione;
b) riutilizzo di software o parti di esso sviluppati per conto della pubblica amministrazione;
c) software libero o a codice sorgente aperto;
d) software fruibile in modalita’ cloud computing;
e) software di tipo proprietario mediante ricorso a licenza d’uso;
f) software combinazione delle precedenti soluzioni.

L’obiettivo del CLOUD è da ricercare nel c.d. LOCK IN , disciplinato anche dalla LLG ANAC n.8 /2017 ( fallimentare).

C’è molta confusione per i termini CLOUD PRIVATO e CLOUD PUBBLICO, infatti credo che il legislatore si sia impegnato a creare molta ma molta confusione, giochetto, secondo voi cosa si intende per CLOUD PRIVATO e per CLOUD PUBBLICO ?

OK, è il contrario.

PER CLOUD PRIVATO si deve intendere il sistema di “nuvolette” di proprietà pubblica o privata destinato ad un solo utilizzatore

PER CLOUD PUBBLICO di deve intendere il sistema di “nuvolette” condiviso tra diversi utilizzatori, solitamente gestito da un privato (AMAZON,MICROSOFT,GOOGLE).

E’ evidente che l’obiettivo primario (2026) è portare le PA CRUCIALI in CLOUD PRIVATI attraverso i PSN. sito del PSN.

Vi riporto qualche vecchio post, sempre attuale sul CLOUD.

Print Friendly, PDF & Email