Quando pur ricorrendo i presupposti per l’affidamento diretto ex art 36 c2 lett a si disapplica verso una procedure negoziata competitiva ex lett b, si devono garantire le procedure che mirano al rispetto dei principi dell’articolo 30. Questa la sintesi della sentenza, ed io come sempre vi ricordo Gertrude Stein con la sua “Una rosa e’ una rosa e’ una rosa”, non posso non richiamare il capolavoro di Francesco De Gregori ” La ragazza del ’95’

ed alcuni post che trattano l’affidamento diretto.

E poi ricordate che il limite per l’applicazione delle garanzie provvisorie non e’ da ricercarsi nel valore dell’appalto (40000 eur), ma nella procedure di scelta, si legga la Deliberazione 140/2019 ANAC.

Print Friendly, PDF & Email