L’AVCP, con l’ultima nota ricorda alle SA di fare particolarmente attenzione alla fase cd. di programmazione degli acquisti di beni e servizi, in particolare sottolinea l’importanza di applicare l’articolo 271 del regolamento DPR 207/10.

Ancora voglio evidenziare come la L. 190/12 sia entrate nella quotidianità di ogni procedimento amministrativo, infatti l’AVCP spinge ad applicare penali “reali e pesanti”  sulle inadempienze dei contratti ( fase post – aggiudicazione) .

 

Il mio personale invito è di utlizzare in fase di aggiudicazione la logica assieme alla norma,  infatti più volte ho visto aggiudicare gare ad aziende “non tenute al DURC” perchè senza dipendenti, ma capaci di garantire tempi di assistenza in venti minuti pur essendo ubicate a centinania di KM di distanza.

Altro caso assurdo : il progettista ( o collaudatore, o commissario) è socio della ditta fornitrice.

Per tutelarvi ogni professionista deve rilasciare una dichiarazione sostitutiva dove dichiara l’assenza di qualsiasi interesse con gli operatori economici ( interesse!!!!!!!!).

Con la L. 190/12 la Stazione appaltante che non usa queste procedure non è vittima di un illecito, è COLPEVOLE.

 

Print Friendly, PDF & Email
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento