Riprendiamo il discorso gia’ iniziato con questo post .

Il DL 76/2020, poi L. 120/2020 al fine di snellire il procedimento impone una rideterminazione dei tempi , questo anche perche’lo stesso decreto legge introduce una forte dematerializzazione dei procedimenti .

Quindi occorre rivedere i procedimenti amministrativi in capo ai servizi del Comune e con delibera di giunta attribuire nuovi tempi.

A ben vedere questo dovrebbe completare quanto detto anche dalla L. 190/12 e dal corollario operativo del FOIA. In attesa dell’imposizione dei tempi dall’alto (con criteri di misurazione da DPCM) questa forse rappresenta la piu’ amplia modifica alla 241/90 dopo quella del 2005 .

Riporto uno schema di esempio che potrebbe servire per misurare e confrontare i tempi procedimentali.


norma decorre a partire da termine ante art 12 c 2 DL76termine post art 12 c 2 DL76a chi compete ?
Accesso documentaleLegge n. 241/1990    regolamento accesso                protocollo istanza30
??
Segreteria
Accesso civico generalizzatoD.Lgs. 33/2013protocollo istanza30
??
Segreteria
cittadinanzaL. 91/1992dalla notifica del decreto180
??
servizi demografici
Acconciatori – apertura, subingresso, modifiche, trasferimento sede, sostituzione direttore tecnico (SCIA)L174/2005data istanza30
??
commercio
Erogazione contributi economici soggetti indigentiL. 328/2000 e Regolamento comunale protocollo istanza45??
Servizi Sociali
Controllo SCIA in materia ediliziaDPR 380/2001 D.Lgs 222/2016 L. 241/1990data istanza30??
edilizia privata

E’ evidente che questo sopra e’ solo uno stralcio ma potrebbe servire come basi di lavoro, poi chi vuole approfondire puo’ chimarmi.

Print Friendly, PDF & Email