Una visione globale sulla MIGRAZIONE AL CLOUD ed il PNRR digitalizzazione (STANDARD).

PRIMA REGOLA DELLA DIGITALIZZAZIONE DELLA P.A. . IL PROCESSO È INIZIATO NEL 2005, NON CON IL PNRR

Ritengo opportuno nel rispetto dell’intelligenza dei decisori della P.A. ricordare che le misure presenti sul portale “padigitale2026.gov.it” sono standard e non a progetto, come qualcuno vuole fare credere.

Ma i social cosi sono fatti, meno sai fare e più ti vanti, umiliando però l’intelligenza di chi poi ti pagherà.
Per partecipare agli avvisi occorre avere una certa padronanza con il mouse e sapere usare bene il dito indice, un requisito importante è rappresentato dal sapere leggere e capire anche che i costi di progettazione non saranno mai rimborsati proprio perchè questi avvisi standard sono “senza rendicontazione a costi reali” e “senza progettazione” .

In ogni caso ad oggi la Consulenti Associati Campania è l’azienda di consulenza indipendente che ha fatto prendere “PIU’ SOLDINI” in assoluto agli EE.LL, senza fare terrorismo e senza dire BUGIE, l’indipendenza RIPAGA. SEMPRE.

IL CLOUD della misura 1.2.

L’obiettivo è quello di accompagnare le PP.AA., anche finanziariamente all’abbandono delle soluzione che saranno “valide e legali” fino al 18 Gennaio 2023.

Purtroppo c’è chi fa molto terrorismo facendo credere ai decisori delle PP.AA. che la soluzione utilizzata “as is” è illegale. FALSO, le soluzioni conformi alle circolari 2 e 3 del 2018 AGID sono ad oggi valide, in parole povere povere se il nostro fornitore si trova sul marketplace cloud di AGID non dobbiamo farci nessun problema, come evidenziato dallo stesso sistema.

Dal 18 Gennaio 2023 la qualificazione non seguirà più le regole che conosciamo:

Circolare 2/2018 AGID qualificazione IaaS/PaaS

Circolare 3/2018 AGID qualificazione SaaS

Questo il regolamento per il CLOUD della PA .

Inoltre il Regolamento:

  • stabilisce i livelli minimi di sicurezza, capacità elaborativa, risparmio energetico e affidabilità delle infrastrutture digitali per la pubblica amministrazione;
  • definisce le caratteristiche di qualità, di sicurezza, di performance e scalabilità, interoperabilità, portabilità dei servizi cloud per la pubblica amministrazione;
  • individua i termini e le modalità con cui le amministrazioni devono effettuare le migrazioni, anche stabilendo il processo e le modalità per la classificazione dei dati e dei servizi digitali delle pubbliche amministrazioni;
  • indica le modalità del procedimento di qualificazione dei servizi cloud per la PA.

Ricordo che resta essenziale pensare per gli acquisti anche in ottica dell’articolo 34 del D.lgs 50/16 e qualificare bene il fornitore utilizzando le LL.GG sull’e-procurement, vi lascio un post di approfondimento

Poi non dimentichiamo di sincerarci del possesso dei requisiti richiamati nell’articolo 11 degli avvisi pubblici

Questi sono i passi principali per attuare il PSN e la migrazione definitiva ad un CLOUD “severamente” qualificato.

Voglio lasciarvi ricordando qualche passaggio per la gestione contabile che, come già avevo anticipato, è stata meglio definita nelle FAQ, in particolare i quesiti più ricorrenti riguardano:

La gestione tra spese capitali o correnti.

Il CLOUD per definizione stessa non è una capitalizzazione ma una ricorrenza di spesa, un canone, quindi si applica la FAQ 49 di ARCONET, riporto il link

Ragioneria Generale dello Stato – Ministero dell Economia e delle Finanze – FAQ – Risultati ricerca (mef.gov.it)

Come gestire l’eventuale AVANZO delle risorse attribuite ? Toglierei la parola EVENTUALE (fidatevi ….)

In un conto vincolato alla digitalizzazione dell’ente , FAQ 48 ARCONET lett b) e c), il link.

Ragioneria Generale dello Stato – Ministero dell Economia e delle Finanze – FAQ – Risultati ricerca (mef.gov.it)

Come va inserito a bilancio il contributo forfettario ?

Gli enti possono accertare le risorse del PNRR e del PNC sulla base della formale deliberazione di riparto o assegnazione del contributo a proprio favore, senza dover attendere l’impegno dell’amministrazione erogante, con imputazione agli esercizi di esigibilità ivi previsti, FAQ ARCONET 48 lett.a)

Ragioneria Generale dello Stato – Ministero dell Economia e delle Finanze – FAQ – Risultati ricerca (mef.gov.it)

AHHHHH !!!!! come sempre mi piace ricordare che non sono un mago od uno stregone, o come qualcuno vuole far credere uno con amicizie IMPORTANTI… ho dato queste risposte ancora prima delle FAQ perchè…… ai posteri….

I duri iniziano a giocare … ci vediamo in fase di qualificazione dei fornitori e servizi….solo un terzo può aiutarvi, non certo i VOSTRI fornitori abituali.

Print Friendly, PDF & Email