Una previsione gravida di molti significati, tale addirittura da escludere che perfino la “consulenza” legale possa più essere considerata alla stregua di prestazione d’opera intellettuale e, dunque, quale lavoro autonomo, per sua natura estraneo alla disciplina del codice dei contratti.
Andiamo, allora, con ordine. Non vi è alcun dubbio, ai sensi dell’Allegato IX, che così li qualifica, che sono “servizi legali” da assoggettare alla disciplina particolare degli articoli 140, 143 e 144, tutti i servizi legali “non esclusi” per effetto dell’articolo 17, comma 1, lettera d), del codice.
Quali sono questi servizi? L’Allegato IX ce li evidenzia, riferendosi ai codici del vocabolario comune degli appalti. Elenchiamoli:

a) 79100000-5 | Servizi giuridici

a.1) 79110000-8 | Servizi di consulenza giuridica e di rappresentanza

a1.1) 79111000-5 | Servizi di consulenza giuridica
a.1.2) 79112000-2 | Servizi di rappresentanza legale

a.1.2.1) 79112100-3 | Servizi di rappresentanza delle parti interessate

b) 79120000-1 | Servizi di consulenza in materia di brevetti e diritti d’autore

b.1) 79121000-8 | Servizi di consulenza in materia di diritti d’autore

b.1.1.) 79121100-9 | Servizi di consulenza in materia di diritti di autore di software

c) 79130000-4 | Servizi di documentazione e certificazione giuridica

c.1) 79131000-1 | Servizi di documentazione

c.2) 79132000-8 | Servizi di certificazione

c.2.1) 79132100-9 | Servizi di certificazione della firma elettronica

d) 79140000-7 | Servizi di consulenza e informazione giuridica

e) 75231100-5 | Servizi amministrativi connessi ai tribunali

Print Friendly, PDF & Email
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento